mercoledì, Febbraio 21, 2024
Pubblicazioni

L’obbedienza nella Chiesa

Don Lorenzo Milani
L’obbedienza nella Chiesa
Libreria Editrice Fiorentina

 

 

 

 

 

Con una introduzione di Michele Gesualdi:

Il cammino sacerdotale di don Lorenzo Milani nella Chiesa fiorentina si distingue per una grande libertà di pensiero e di parola ma, nello stesso tempo, da un’assoluta obbedienza al Vescovo e alla Chiesa quando gli viene richiesto. Assoluta obbedienza dopo il fatto, come spiegherà nella lezione che tenne a Barbiana nel 1965, lezione che venne registrata e che pubblichiamo in questo volume.

Don Lorenzo sostiene che il Vescovo va considerato, secondo l’etimologia della parola episcopo, come l’ ispettore dell’ortodossia, della disciplina della fede, dell’obbedienza ai canoni del diritto canonico. E l’ispettore viene dopo il fatto. ”Col sistema di distinguere l’obbedienza prima dall’obbedienza dopo si può dare ai giovani preti una lezione di ribellione obbedientissima, perché colui il quale segue, volta volta, la sua coscienza, con la migliore delle intenzioni, avendo già progettato sinceramente fino in fondo assoluta obbedienza in caso di stangata, è perfettamente obbediente, è perfettamente sottoposto ai vescovi e non blocca il progresso teologico, pastorale, sociale e politico del suo insegnamento.

Una linea di pensiero e di comportamento che seguirà con grande rigore durante gli anni del suo sacerdozio.

Lui è prete e padre che vuol raggiungere i poveri, gli ultimi, i lontani del suo popolo per parlare loro di Vangelo, di vita eterna e di salvezza dell’anima.