sabato, Aprile 20, 2024
In EvidenzaNews

La Fondazione don Lorenzo Milani esprime solidarietà alla CGIL e aderisce alla manifestazione nazionale del 16 ottobre

Appena tre mesi fa, l’11 luglio, la Fondazione don Lorenzo Milani ha inaugurato a Barbiana il “Sentiero della resistenza”, un percorso pensato per far comprendere come la nostra Costituzione, considerata la più bella al mondo, sia il frutto del sacrificio e del sangue versato da tanti giovani che hanno lottato contro il nazifascismo. In quell’occasione dicemmo ai giovani che bisogna avere il coraggio di difendere i valori costituzionali da qualunque attacco e lottare per realizzarli pienamente. Dicemmo allora, e lo ripetiamo oggi, che bisogna tenere alta l’attenzione e la partecipazione affinché la resistenza e l’antifascismo siano un modo di vita.

Quello che è successo a Roma sabato 9 ottobre è di una gravità inaudita. La sede nazionale della CGIL, che come tutte le sedi dei sindacati rappresenta un presidio di Democrazia, è stata assaltata da un manipolo di fascisti che rappresentano il vero virus “modificato” che cerca di aggredire la nostra democrazia, anche con modalità che abbiamo conosciuto nel ventennio fascista.

Esprimiamo la nostra solidarietà alla CGIL. Condanniamo l’insano episodio fascista e i diversi movimenti che l’hanno organizzato e vi hanno partecipato. La nostra Fondazione, che diffonde il pensiero milaniano, è antifascista e democratica. Nella scuola di Barbiana si studiava la Costituzione e si formavano cittadini Sovrani.

Aderiamo  alla manifestazione che è prevista a Roma per il giorno 16 ottobre, una manifestazione di solidarietà alla CGIL contro tutte le forme di fascismo, per la difesa della Democrazia e del dettato costituzionale, che ci impegniamo ancor più a diffondere a Barbiana e nelle scuole.