mercoledì, Febbraio 21, 2024

MOSTRA DI PITTURA E DISEGNI DI DON LORENZO MILANI

a cura di Cesare Badini e Sandra Gesualdi

6 giugno – 24 luglio 2013

Firenze, Palazzo Medici Riccardi

Quest’anno don Lorenzo Milani avrebbe avuto 90 anni.

E’ nato il 27 maggio 1923 ed è morto il 26 giugno 1967 a 44 anni.

Nonostante che gli anni della morte abbiano superato quelli della vita, continua a rimanere l’uomo del futuro.

La Fondazione, a lui dedicata, lo ricorda con una  mostra di dipinti e disegni realizzati dal Milani nei due anni in cui si dedicò alla pittura, prima di scegliere la via definitiva del sacerdozio.

La mostra, dal titolo: DON LORENZO MILANI E LA PITTURA – Dalle opere giovanili al Santo Scolaro prevista per il 6 giugno presso gli spazi espositivi della Provincia di Firenze in via Cavour, ha lo scopo di approfondire un aspetto poco noto fin qui, quello degli studi artistici e dell’interesse per la pittura, offrendo un ulteriore contributo alla storia e al pensiero di don Milani.

Una lungo progetto di ricerca e raccolta di testimonianze che ha permesso di riunire oltre 80 opere tra dipinti e disegni, provenienti da collezioni private, di un appassionato studente realizzati all’età di 18 /20 anni, dalle lezioni del pittore Hans-Jachim Staude sino agli studi anatomici presso l’Accademia di Brera.

Nelle lezioni con i ragazzi di Barbiana, di tanto in tanto, affioravano accenni a questo periodo, magari parlando dei colori del tramonto, della scoperta del tendine di Achille o con l’accenno delle visite a chiese e conventi per studiare la tecnica degli affreschi: salvo poi perdere l’interesse artistico quando i monaci intonavano inni religiosi in gregoriano che toccavano il profondo della sua anima.

A Barbiana ha riproposto spesso le arti figurative nei suoi metodi didattici.

Però non è stato mai seriamente approfondito e documentato il passaggio “tra i vent’anni passati nelle tenebre”, come lui stesso lo definì, quello prima dell’entrata in seminario e degli anni della sua nuova vita che lo videro servire Dio attraverso i poveri.

Un periodo, certamente intenso, e forse decisivo per il successivo passo sacerdotale.

Di qui l’interesse della Fondazione don Lorenzo Milani a documentare, in modo critico-scientifico, questo periodo attraverso le opere del giovane Lorenzo fino alle lezioni di Barbiana, dando, per la prima volta, visione completa e dettagliata del percorso artistico e umano di don Milani.

L’iniziativa sarà realizzata con la collaborazione e il contributo della Provincia di Firenze,  della Regione Toscana ed il patrocinio dei Comuni di Firenze, Calenzano, Vicchio Mugello e  del Liceo Berchet di Milano.

Firenze aprile 2013